eccedenza

< Previous | Next >

Mister Draken

Senior Member
Castellano (Argentina)
Le scritture delle donne in Europa

Non riesco a capire il significato, l'idea della parola "eccedenza" qui.

Contesto:

È esistita ed esiste “una” scrittura femminile?

Non potevo chiudere questo libro eludendo tale interrogativo, anche se chi legge avrà avuto modo di comprendere che l’affermazione dell’esistenza
di una scrittura femminile esula dalla prospettiva di questa indagine poiché si pone fuori dalla storia e ignora le trasformazioni nel tempo dei modelli culturali di costruzione e di comunicazione delle identità sessuali, facendo perno piuttosto su un presunto “essenzialismo” della natura femminile; tuttavia merita attenzione e risposta perché la sua origine si radica in un momento storico preciso, di particolare interesse e rilievo.
[...]
Ha senso stiparle in un’unica categoria? Non si fa loro un torto? Non merita piuttosto operare per valorizzare le differenze tra loro, la varietà, i contrasti, le eccedenze?

Grazie a tutti
 
  • bearded

    Senior Member
    Secondo me per 'eccedenze' qui si intendono quegli elementi che non rientrano completamente nell' unica categoria, cioè ''eccedono'' da essa - e quindi andrebbero trattati separatamente e così valorizzati.
    Il pronome le (in 'stiparle') si riferisce a un qualcosa menzionato nella parte di citazione omessa - e che invece sarebbe opportuno conoscere per poter rispondere più compiutamente.
     

    ohbice

    Senior Member
    Eccedenze non mi significa nulla in questo contesto. avrei magari detto le concordanze e le discordanze...
    Ma non starei qui a inventare cose, anche perché non è questo il senso del forum e i moderatori giustamente interverrebbero.
    Direi che è un errore, o quanto meno un termine buttato lì. Avrei capito se ci fosse stato qualche riferimento per esempio a una statistica, ma così non è.
     
    < Previous | Next >
    Top