altri distinguo

< Previous | Next >

Anemona61

Senior Member
Serbian, Serbia
"Anche da loro, insomma, altri distinguo, appelli alle circostanze, compromessi." (A. Scurati, M, il figlio del secolo)
"Loro" sono i socialisti "collaborazionisti" che nel 1923 annunciano il loro voto contro la riforma elettorale di Mussolini, ma ci tengono a precisare che questo voto non implica l'opposizione delle associazione sindacali (per natura apolitiche) di cui sono rappresentanti.
Non riesco a capire cosa vuol dire "altri distinguo" in questa frase. esprimono alcune "altre osservazioni", ma poi lanciano questi appelli?
Grazie anticipatamente.
 
  • Mary49

    Senior Member
    Italian
    distìnguo in Vocabolario - Treccani "distìnguo s. m. [pres. indic. del verbo distinguere, sostantivato], invar. – Formula che, nella filosofia scolastica, introduceva un’argomentazione con cui si rispondeva a un’obiezione facendo una distinzione; è passata poi nell’uso corrente a indicare, con sfumatura per lo più iron. e peggiorativa, la distinzione stessa: cominciò a sollevare tutta una serie di distinguo; con i suoi d. bloccò ogni discussione".
    Distinguo: Definizione e significato di distinguo - Dizionario italiano - Corriere.it "s.m. inv.
    Nel l. com., distinzione che annuncia un'obiezione: fare un d.; anche, in senso spreg., distinzione cavillosa e pedante: non fare troppi d.".
    Secondo me l'aggettivo "altri" si riferisce a tutti e tre i termini: distinguo, appelli e compromessi.
     

    ohbice

    Senior Member
    "Anche da loro, insomma, altri distinguo, appelli alle circostanze, compromessi." (A. Scurati, M, il figlio del secolo)
    "Loro" sono i socialisti "collaborazionisti" che nel 1923 annunciano il loro voto contro la riforma elettorale di Mussolini, ma ci tengono a precisare che questo voto non implica l'opposizione delle associazione sindacali (per natura apolitiche) di cui sono rappresentanti.
    Mi sembra che qui questi rappresentanti stiano cercando di far capire a Mussolini che non sono contrari alla sua salita al potere. Formalmente votano contro di lui, ma poi gli fanno sapere che il voto è solo una formalità, che le circostanze hanno richiesto che si votasse a quel modo (appello alle circostanze) ma loro in realtà non sono convinti che quello che hanno fatto lo rifarebbero anche domani, che sono pronti a compromessi.
    Insomma è un atteggiamento non ostile, pieno di ondeggiamenti e disponibilità.
     
    Last edited:
    < Previous | Next >
    Top